Login
 
 In Danimarca

  

 
Logo

 

Marstal Fjernvarme.jpg

Aero.jpg

 

 

Solar History

 

La radiazione solare in Danimarca ogni anno è circa 200 volte l'energia che usiamo per il riscaldamento, l'elettricità, i trasporti ecc.

Con una sorgente energetica come questa, ci chiediamo perchè non sia utilizzata di più. Fino al 1994 in Danimarca c'erano solo 2 impianti centralizzati di riscaldamento che utilizzavano energia solare per produzione su larga scala di calore.

 

L'idea di riscaldamento solare fu proposta quando la Marstal Fjernvarme SrL [La locale "HERA S.p.A."] stava cercando la possibilità di utilizzare biocombustibili al posto di olio di scarto per il riscaldamento.

Supponendo che la copertura sia del 100% nei mesi estivi, la temperatura di mandata dell'acqua deve essere 70-72°C.

Per soddisfare questa condizione, si è pensato di realizzare un sistema a flusso variabile per raggiungere una temperatura di mandata più alta, anche quando la radiazione solare fosse stata bassa. Questo metodo di controllo di un impianto collettore solare non era molto conosciuto, molti impianti venivano fatti funzionare a flusso costante e temperatura variabile.

Nel Luglio 1994 fu inaugurato l'impianto solare per la locale piscina. Questo impianto fu costruito secondo gli stessi principi con i quali sarebbero stati costruiti tutti i futuri grandi impianti, e dopo sei mesi di funzionamento i risultati furono così promettenti che fu deciso di costruire un impianto di 8000m2.

Il progetto mostrava che un impianto di 8000m2 con un serbatoio di accumulo di 1500-2000m3 sarebbe stato capace di coprire il 13-15% della richiesta di riscaldamento, arrivando al 100% nei 3-4 mesi estivi.

L'impianto è stato ampliato di ulteriori 1000m2 nel 1999, arrivando a 9043m2.

Marstal Fjernvarme SrL era la società proprietaria dell'edificio, l'ingegnere Per Alex Sørensen della ditta PlanEnergi di Skørping fu scelto come consulente e Flemming Ulbjerg del dipartimento di Svendborg fu scelto come capo progetto.

L'impianto consisteva di 640 pannelli solari di una dimensione di 12,5m2 ciascuno, prodotti dalla ditta AR-CON, che furono disposti in 32 (ora 36) file su una superficie di 20.000m2.

Vicino all'impianto fu eretto un edificio di 150m2 che contiene gli scambiatori, i sistemi di controllo, i generatori d'emergenza e una show room. Vicino all'edificio è stato costruito un serbatoio accumulatore di 2100m3. A piena capacità dovrebbe essere capace di gestire la produzione di calore per Marstal in 3-5gg. Il serbatoio ha la capacità approssimativa di 100MWh.

La temperatura nel serbatoio è normalmente intorno ai 70-75°C e fino a 95°C in periodi particolarmente assolati.

Se si dovessero verificare periodi di basso contributo solare, le caldaie partirebbero automaticamente per alzare la temperatura dell'acqua. Nel periodo invernale l'impianto solare aumenta la temperatura dell'acqua di ritorno dalla città prima di essere mandata alle caldaie.

Uno dei grossi problemi che pone la tecnologia solare e le sorgenti rinnovabili in generale è la tecnologia di accumulo.

Dato che i nostri sistemi energetici del futuro dovrebbero consistere in aerogeneratori, collettori solari, fotovoltaico o energia dalle onde, con un elevato rendimento sul lungo periodo, l'accumulo stagionale diventerà una necessità.

  

Nell'Agosto 2001 fu tenuto il primo meeting sull'ultimo progetto SUNSTORE 2

Il progetto SUNSTORE 2 è un ampliamento dei collettori solari di circa 10.000 m2 con un picco di stoccaggio di 10.000m3. A questo punto l'impianto dovrebbe essere capace di coprire il 30% del nostro consumo energetico annuo.

 

 

SUNSTORE consiste di 5 impianti differenti

 

8019 m2 di collettori solari piatti dell'Arcon

I nuovi collettori sono migliori del 18% rispetto ai vecchi collettori del 1996.

881m2 di collettori solari piatti della GJ-teknik.

GJ-teknik è una ditta locale che ha già fornito i collettori all'impianto di Rise.

211m2 di collettori focalizzati dell'IST

108m2 di collettori a tubo sottovuoto della Thermosol.

103m2 di collettori integrati nel tetto della Wagner.

Come espansione di 9322m2, la superficie totale è ora di 18.365m2.

I pannelli Arcon e GJ sono stati messi in opera nel 2003, il resto dei collettori sono stati messi in opera durante la primavera del 2003. Ma il serbatoio interrato di accumulo non era ancora realizzato perchè stavamo aspettando l'approvazione del rivestimento plastico da utilizzare nel serbatoio.

Abbiamo avuto bisogno del serbatoio lo scorso anno. Abbiamo dovuto verniciare i vecchi collettori solari con resina antiriflesso, che è normalmente usata per le serre. In questo modo il vecchio collettore produceva solo il 25% della sua normale capacità, e in Agosto dovemmo avviare le pompe per raffreddare alla notte.

Abbiamo iniziato a costruire il serbatoio in Luglio e abbiamo finito in Ottobre. Il controllo automatico è stato terminato a Giugno di qs anno.

Nel 2004 abbiamo messo in opera 60 pannelli sul vecchio edificio, che contribuiscono un po' alla nostra richiesta di elettricità.

 

Copyright (c) 2000-2005