Login
   
Logo

 

 

            I "Giacimenti Nascosti" di energia sono un pò ovunque, nel nostro quartiere, ad esempio, un giacimento di questo natura è situato, ad esempio, nel Cimitero della Certosa. Infatti la stragrande maggioranza degli "inquilini" purtroppo residenti all'interno di quell' enorme complesso possiede una "luce votiva", questa luce è in pratica una piccola lampadina da 1,5W, la potenza assorbita da ognuna di queste lampadina è veramente esigua.

Se però si somma la potenza consumata da ogni singola lampadina con tutte quelle presenti nel complesso, e sono molte migliaia, la potenza assorbita allora comincia a diventare una potenza di tutto rispetto e, considerando anche che queste lampadine non si spengono mai, neanche durane le ore diurne, in tutto l'arco di un anno siamo dinanzi ad un consumo di energia veramente considerevole.

 

            Tradotto in termini economici, diventa per le tasche di chi deve pagare la bolletta, in questo caso il Comune, e quindi noi cittadini, una notevole spesa, (probabilmente qualche centinaio di milioni di vecchie lire all'anno).

 

            Ma allora cosa si può fare? Di certo non spegnere le lampadine!

 

            Però cercare il modo di consumare meno pur ottenendo gli stessi risultati può essere una soluzione . . .

 

Bene, esistono già da tempo lampadine a led, compatibili con le attuali, che quindi è sufficiente avvitare al posto di quelle ora presenti, che consumano 9 volte meno delle attuali, questo si tradurrebbe immediatamente in una bolletta 9 volte più piccola!

Quindi soldi che rimarrebbero in tasca al Comune e che potrebbero essere spesi per altri interventi, inoltre se si aggiunge che la sostituzione di queste lampadine potrebbe avvenire quasi a spese di manodopera zero (a chi, non è mai capitato di rivolgersi alla portineria della Certosa per chiedere una lampadina nuova per sostituire quella bruciata sulla tomba di un proprio caro?) . . .

 

            Parlando invece di inquinamento, dovuto al fatto che una centrale elettrica deve funzionare sempre per mantenere accese queste lucine, si ridurrebbero le emissioni in ambiente e magari non sarebbe più necessario costruire una nuova centrale perché diventa sufficiente l'energia prodotta da quelle già esistenti  e quindi anche un risparmio di combustibile (gas, petrolio, carbone).

 

            Sarà forse un piccolo contributo, in termini planetari, ma comunque porta un suo concreto ed immediato doppio vantaggio: Ambiente e Denaro.

 

Se poi si estende il ragionamento a tutti i cimiteri esistenti . . .

 

                                  

                                                                                  eticaenergetica

                                                                                    21 Nov 2005

 

 

 

Copyright (c) 2000-2005